Community » Forum » Recensioni

L' allievo
0 1 0

L' allievo

Novara : De Agostini, c2006

Abstract: nel 1984 una meticolosa ricerca scolastica sul nazismo e la Shoah conduce il sedicenne californiano Todd (B. Renfro) a riconoscere in un anziano e distinto concittadino di origine tedesca il criminale di guerra Kurt Dussander, ricercato dal Mossad israeliano. Tra i due si instaura una perversa osmosi che arriva a un livello di complicità. B. Singer continua a declinare le forme del Male, partendo dal racconto Un ragazzo sveglio di Stephen King, sceneggiato dall'esordiente Brandon Boyce. Nonostante scarti, cedimenti di cattivo gusto e un po' di paccottiglia hollywoodiana, quest'apologo sul potere del racconto e della seduzione che si esercita attraverso le parole "è sornione e furbo... illuminato da lampi di diabolica e perfida genialità, virtuosismi senza esibizione" (G. Manzoli). Un McKellen all'altezza della sua fama: la sequenza della vestizione/marcia in divisa imposta dal suo allievo è da antologia. MyMovies.it

98 Visite, 1 Messaggi
ccm15956
142 posts

Discreto, poco verosimile.

  • «
  • 1
  • »

1027 Messaggi in 949 Discussioni di 185 utenti

Attualmente online: Non c'è nessuno online.