Community » Forum » Recensioni

Il   rifugio
3 1 0
Ozon, François - Hippeau, Mathieu

Il rifugio

[S.l.] : Flamingo Video, Cecchi Gori Home Video, 2010

Abstract: Quando, in un appartamento semivuoto di Parigi, Mousse esce dal coma per overdose di eroina, apprende che Louis è morto e che lei è incinta di 2 mesi. La madre di lui, ricca borghese, la esorta ad abortire. Lei vuole invece tenere il figlio e si rifugia in una casa sul mare a Guétary (Pirenei) dove conosce Paul (Choisy, cantante al suo esordio di attore e autore delle musiche), il fratello gay di Louis, che sa comprendere il suo stato, le sue paure e le insegna a condividerle, diventando quasi un sostituto del morto. L'interesse del film deriva dal fatto che la Carré era veramente incinta e che raggiunse il 6° mese di gravidanza alla fine delle riprese. È un caso raro che Ozon tratta con delicatezza, ma anche con onestà: Mousse è un personaggio complesso. Passa dalla serenità materna a scatti di umore aggressivi, persino meschini, ma capisce di essere lei il rifugio del nascituro. Film onesto anche nel finale, poco lieto. [Il Morandini : dizionario dei film / Laura, Luisa, Morando Morandini. – Zanichelli, 2011].

27 Visite, 1 Messaggi
ccm15956
142 posts

Rappresentazione Intensa e delicata di "anime" alla ricerca di qualcosa o qualcuno.

  • «
  • 1
  • »

1027 Messaggi in 949 Discussioni di 185 utenti

Attualmente online: Non c'è nessuno online.