I libri più votati nel sistema

Trovati 99 documenti.

Into the wild
5 0 0
Videoregistrazioni: DVD

PENN, Sean

Into the wild : nelle terre selvagge [Videoregistrazione] / [regia di] Sean Penn : [interpreti] Emile Hirsch, Marcia Gay Harden, William Hurt

Panorama, 2008

Prima visione

Abstract: Into the wild è la libera trasposizione del libro di Jon Krakauer "Nelle terre estreme" diventato un classico della sottocultura urbana. Dalla lettura del libro, Sean Penn ha dovuto aspettare ben dieci anni prima di ottenere i diritti. Questa incredibile pazienza testimonia una testarda sensibilità che è unica nel panorama cinematografico di oggi. Sono due gli elementi che hanno guidato Penn nel doppio binario della regia e della sceneggiatura. Il tema della fuga ma soprattutto quello dell'inseguimento di un qualcosa che faciliti la conoscenza di sé. Pura celebrazione della libertà e della ricerca della libertà, la pellicola racconta la vera storia di Christopher McCandless, un giovane benestante che rinuncia a tutte le sue sicurezze materiali per immergersi all'interno della natura selvaggia. Il forte trasformismo di Emile Hirsh facilita per lo spettatore un'istantanea immedesimazione in una figura tormentata che non viene dipinta né come giovane avventuriero né come idealista ingenuo. La maestria con cui Penn miscela tematiche così diverse e complesse è unica. Il fascino della selvatichezza dell'ambiente, le difficoltà dei legami di sangue, l'individualismo contro il bisogno di amore e le contraddizioni dell'idealismo nelle sue spinte critiche ma anche arroganti. Il film ha una valenza politica nonostante questo non sia l'intento di base. Alle volte, si trasforma in un vero e proprio atto di fede il cui credo fugge da tutto ciò che è religioso in senso stretto per trovare sfogo in una dimensione che è solo e unicamente personale. Tutti le persone che Chris incontrerà lungo il suo peregrinare oltre a colmare un vuoto familiare, fonte di profonde sofferenze, amplificano l'idea di un percorso a stadi funzionale a liberarsi da qualsiasi dipendenza da ogni tipo di comfort e privilegio. L'acquisizione della saggezza avviene quasi per osmosi attaverso la spontaneità e la profondità degli incontri fatti. Ancora più maturo e disinvolto nel lavoro registico, Penn gioca di forti contrasti nell'alternare gli ampi spazi dei diversi paesaggi mostrati al costante senso di vuoto del ragazzo che risulta essere una pura estensione dell'enormità della natura.

[1]: Il baco da seta
5 0 0
Libri Moderni

Rowling, J. K.

[1]: Il baco da seta : romanzo / Robert Galbraith [i. e. J. K. Rowling] ; traduzione di Andrea Carlo Cappi

Milano : Salani, 2014

Romanzo

Abstract: Londra. L'eccentrico scrittore Owen Quine non si fa vedere da giorni. Non è la prima volta che scompare improvvisamente, ma non è mai stato via così tanto tempo e la moglie ha bisogno di ritrovarlo. Decide così di assumere l'investigatore privato Cormoran Strike per riportare a casa il marito. Ma appena Strike comincia a indagare, appare chiaro che dietro la scomparsa di Quine c'è molto di più di quanto sua moglie sospetti. Lo scrittore se n'è andato portando con sé il manoscritto del suo ultimo romanzo, pieno di ritratti al vetriolo di quasi tutte le persone che conosce, soprattutto di quelle che ruotano attorno al suo mestiere. Se venisse pubblicato, il libro di Quine rovinerebbe molte vite: perciò sono in tanti a voler mettere a tacere lo scrittore... Ricco di colpi di scena, uno spaccato degli intrighi del mondo editoriale londinese, "Il baco da seta" è il secondo romanzo della serie che ha per protagonisti Cormoran Strike e la sua assistente, la giovane e determinata Robin Ellacott.

[6]: Harry Potter e il Principe Mezzosangue
5 0 0
Libri Moderni

Rowling, J. K.

[6]: Harry Potter e il Principe Mezzosangue : romanzo / J. K. Rowling ; traduzione di Beatrice Masini

Abstract: Sesto appuntamento con la saga che ha appassionato bambini, ragazzi e lettori di tutte le età. Harry Potter è solo, sconvolto e preoccupato. Il suo amato padrino Sirius Black è morto, e le parole di Albus Silente sulla profezia gli confermano che lo scontro con Lord Voldemort è ormai inevitabile. Niente è più come prima: l'ultimo legame con la sua famiglia è troncato, perfino Hogwarts non è più la dimora accogliente dei primi anni, mentre Voldemort è più forte, crudele e disumano che mai. Harry stesso sa di essere cambiato. La frustrazione e il senso di impotenza dei quindici anni hanno ceduto il posto a una fermezza e a una determinazione diverse, più adulte. Ma quali sconvolgenti imprese lo attenderanno quest'anno? Età di lettura: da 8 anni. br / Fonte: Ibs

Alice in Wonderland
5 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Burton, Tim

Alice in Wonderland / [regia di] Tim Burton ; [interpreti] Mia Wasikowska, Johnny Depp, Anne Hathaway, Helena Bonham Carter, Michael Sheen, Alan Rickman, Stephen Fry, Crispin Glover, Noah Taylor

[S.l.] : Buena Vista Home Entertainment, 2010

Abstract: Scritto da Linda Woolverton dai romanzi Alice nel paese delle meraviglie (1865) e Attraverso lo specchio (1871) di Lewis Carroll. Morto il padre, la 19enne Alice Kingsley è coinvolta, suo malgrado, nella propria festa di fidanzamento con Lord Hamish. Ma il Bianconiglio la riconduce nel Sottomondo dove le creature di Wonderland sono convinte che solo lei possa restituire il regno alla Regina Bianca, usurpato dalla dispotica Regina Rossa, e sconfiggere il mostruoso Ciciarampa. Con l'aiuto del Cappellaio Matto ci riesce. Quello di Burton è un film su commissione (già scritto e approvato dalla Walt Disney produttrice), un film sperimentale, un film girato in tempi brevi (rispetto alla complessità dell'impresa in cui il 3D è stato applicato in postproduzione con il contributo di Robert Stromberg, scenografo talentuoso). Se si trascura l'Alice adulta, si fraintende il nucleo del film burtoniano: il suo desiderio di autoaffermazione ribelle nel mondo reale è il frutto dell'immaginazione maturata in quello dei sogni fatti da bambina. In questa lotta contro la tirannia, l'ipocrisia, il conformismo, ha come complice sovversivo il Cappellaio Matto che, grazie a Depp, diventa quasi il vero protagonista. Il successo mondiale di pubblico è stato confermato anche sul mercato italiano, dove ha conquistato circa 4 milioni di spettatori. [Il Morandini : dizionario dei film / Laura, Luisa, Morando Morandini. – Zanichelli, 2011].

1984
5 0 0
Libri Moderni

Orwell, George

1984 / George Orwell ; traduzione di Gabriele Baldini

Milano : Mondadori, 1989

Oscar classici moderni ; 19

Abstract: È il 1984, il mondo è diviso in tre grandi superstati in cui regnano regimi totalitari perennemente in guerra tra loro: Oceania (Americhe, Gran Bretagna, Irlanda, Australia, Nuova Zelanda e la parte centromeridionale dell'Africa), Eurasia (Europa e Russia), Estasia (unione del sudest asiatico). Gli assetti si sono definiti con la terza guerra mondiale. In Oceania, la cui capitale è Londra, governa il Socing, il Socialismo Inglese, con a capo il Grande Fratello. In Eurasia invece governa il Neobolscevismo, nato dal Partito Comunista russo. Il Grande Fratello è un partito unico che controlla tutto attraverso telecamere presenti ovunque che trasmettono la propaganda e riprendono le azioni dei cittadini. Attraverso i suoi ministeri, il partito controlla i suoi membri e converte i dissidenti, mentre per infliggere punizioni si serve di una terribile polizia politica, la psicopolizia. L’unico modo di vivere permesso è quello secondo le regole del Grande Fratello. L’amore ha il solo scopo della riproduzione. Anche la lingua è stata completamente epurata dei termini ambigui, indefiniti, eterodossi, dei concetti che potrebbero far sviluppare qualsiasi pensiero critico individuale. Tutti i testi letterari vengono riscritti secondo la Neolingua in modo che le idee siano in linea con quelle del Socing. La storia viene cancellata perché quella del partito deve essere l’unica versione dei fatti esistente. Anche la memoria degli uomini deve essere modificata. L’unico pensiero ammesso è quello del Socing. In questo scenario Winston Smith, impiegato al ministero della Verità e correttore di testi secondo i dettami del partito, e Julia sono insofferenti al condizionamento e cercheranno di sfuggire al controllo del Socing. Intolleranti al pensiero unico e innamorati l’uno dell’altra, decideranno di entrare a far parte di un’organizzazione clandestina. Il loro tentativo naufragherà miseramente, saranno scoperti e riformati. (Wuz)

Sister act
5 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Ardolino, Emile

Sister act : una svitata in abito da suora / diretto da Emile Ardolino ; musiche originali e arrangiamenti di Marc Shaiman

Milano : Buena Vista Home entertainment, [2002]

Abstract: Trama Involontaria testimone di un omicidio compiuto dal boss suo ex-amante, Deloris, cantante nei night club, denuncia il crimine a un poliziotto che, per proteggerla, la nasconde in un convento travestita da suora. Sulle prime, alle prese con la tonaca, il refettorio, la cella e tutti gli altri rituali del chiostro, la novizia appare un po' disorientata. Ma poi, poco per volta, ci prende gusto e trasforma lo scalcagnato coro di suorine del convento in uno straordinario "ensemble" vocale, che riempie di nuovo la chiesa di fedeli.

Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino
5 0 0
Libri Moderni

Christiane F. - Rieck, Horst - Hermann, Kai

Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino / Christiane F. ; a cura di Kai Hermann e Horst Rieck

12. ed

Milano : Rizzoli, 1982

Abstract: Un libro che è la fotografia di un'epoca, la denuncia cruda e chiara di un malessere che ha fatto più vittime tra i giovani, che un male incurabile. Raccontato dalla viva voce della protagonista, Cristiane F., una giovanissima tedesca come tante sue coetanee, che nonostante l’età puberale, ha avuto l'ardire e la sfacciataggine di dichiarare senza falsi pudori di aver già visto “tutto della vita”, con un filo di orgoglio narcisistico quasi irritabile; riportando nero su bianco la sua esistenza fatta di sballi, abusi e sregolatezze consumati a dispetto di ogni regola in una Germania buia e solitaria, con una fierezza assurda. Droga, sesso, prostituzione, aule di scuola, volti giovani, voci ancora sedicenni: solitudine, silenzi, tristezza e tanta, troppa voglia di crescere in fretta e senza regole è questo “Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino”, un Testo-Verità che ha fatto epoca e che continua purtroppo tuttora a dettarne, nonostante ci si auguri che certi focolai con gli anni vengano a spegnersi. Un Libro che tuttavia è anche struggimento, voglia d'amore, sete d’affetto e comprensione. Capitoli capaci di dare i brividi, di far riflettere sulla condizione giovanile passata quanto odierna, con un filo di dolore tagliente come una lama d'acciaio. Christiane F. racconta con il linguaggio crudo e diretto delle interviste registrate al magnetofono la sua storia e quella dei suoi coetanei, sullo sfondo di una Berlino dove i quartieri-dormitorio e le discoteche sono simili a quelli di ogni grande città europea. E' la storia di una precoce discesa nel mondo della droga e della faticosa risalita, documentata come un servizio giornalistico, sofferta come un diario personale, da cui nasce convinzione che la soluzione del problema della droga è lontana ma possibile. Il dramma di Christiane F. è diventato in Germania un caso esemplare (è entrato addirittura nelle antologie scolastiche): un testo discusso da medici, insegnanti, operatori sociali, e che ha coinvolto profondamente anche il grande pubblico attraverso le immagini del film che ne è stato tratto, capace di dare ancora più colore alle pagine di un Testo che è già un Urlo. Un Libro da leggere con gli occhi del cuore più che quelli della mente, aprendo la coscienza alla speranza e all'illusione che tutto possa cambiare.

Kiki, consegne a domicilio
5 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Miyazaki, Hayao = 宮崎 駿

Kiki, consegne a domicilio / un film di Hayao Miyazaki

[Roma] : Lucky red Homevideo, 2013

Abstract: Kiki è una giovane strega che come da tradizione, compiuti i 13 anni parte da casa sulla sua scopa in compagnia soltanto di Jiji, il suo gatto nero, per l'anno di noviziato da svolgere in un'altra città. Dopo aver superato una tempesta ed aver incontrato un'altra giovane strega ormai al termine del suo tirocinio, Kiki raggiunge una caratteristica cittadina di mare, meta prefissata nell'immaginario della ragazzina fin dalla sua partenza. Le prime esperienze in città, per lei, che dopotutto è una ragazza di campagna, non sono però positive e Kiki, scossa dall'accoglienza piuttosto fredda e deludente del luogo, si rende conto che forse aveva fin troppo idealizzato quell'avventura tanto attesa da piccola e che probabilmente quella città non era il posto giusto in cui fermarsi. Fortunatamente si imbatte nella gentile Osono, una giovane fornaia che in cambio di un aiuto nel suo negozio le offre un alloggio in cui abitare. Kiki può finalmente mettere a frutto l'unica arte magica che possiede, quella di saper volare sulla scopa, e apre una piccola attività di consegne volanti di pacchi. Kiki comincia quindi ad inserirsi nel tessuto della cittadina e impara lentamente a distinguere il lato buono che in fondo c'è in tutte le persone. Durante questa sua lenta maturazione, Kiki è talvolta euforica e talvolta depressa con repentini sbalzi di umore, e ne fa le spese il povero Tombo, un ragazzo di città affascinato dal volo, suo coetaneo e suo primo vero amico, che non sempre riesce a capire il carattere difficile della ragazza. Un giorno però accade un evento apparentemente inspiegabile: la capacità di volare che Kiki possedeva fin da bambina, sembra svanita. Kiki è disperata e solo allora comincia a rendersi conto di cosa veramente rappresenti l'anno di noviziato: riuscire a trasformare le proprie attitudini e il proprio talento di bambina nell'attività da svolgere da adulti. Qualora avesse fallito, lei non avrebbe avuto più alcun valore. Con l'aiuto di Ursula, una sua amica pittrice, capisce però che la perdita dell'ispirazione o la paura di non essere in grado di svolgere il proprio compito, è una cosa naturale e che solo riuscendo a superare questi momenti di sconforto si può crescere e maturare. Improvvisamente per televisione viene trasmesso un servizio in diretta: un dirigibile ancorato presso la cittadina ha rotto gli ormeggi a causa del forte vento ed è in balia della tempesta. Kiki si rende conto che il suo amico Tombo era salito proprio su quel dirigibile ed ora era rimasto aggrappato ad una fune fuoribordo. Mentre il dirigibile viaggia senza controllo sui tetti della città, Kiki riesce a superare il blocco psicologico che non le permetteva più di volare e a cavallo di uno spazzolone finalmente si libra nell'aria per salvare il suo amico.

La storia della principessa splendente
5 0 0
Videoregistrazioni: DVD

La storia della principessa splendente / un film di Isao Takahata

[S.l.] : Lucky Red, 2015

Abstract: Un contadino, mentre taglia del bambù, all'interno di uno dei fusti trova una piccola bambina, grande quanto un pollice. L'uomo, senza figli, la prende e la porta a casa da sua moglie, ed insieme decidono di allevarla come la propria figlia. Ma crescendo, la piccola Kaguya si troverà a scoprire la sua vera identità, quella di non essere una persona qualunque ma una principessa...

[3]: La via del male
5 0 0
Libri Moderni

Rowling, J. K.

[3]: La via del male : romanzo / Robert Galbraith [i. e. J. K. Rowling] ; traduzione di Francesco Bruno

Milano : Salani, 2016

Abstract: Quando un misterioso pacco viene consegnato a Robin Ellacott, la ragazza rimane inorridita nello scoprire che contiene la gamba amputata di una donna. L'investigatore privato Cormoran Strike, il suo capo, è meno sorpreso, ma non per questo meno preoccupato. Solo quattro persone che fanno parte del suo passato potrebbero esserne responsabili - e Strike sa che ciascuno di loro sarebbe capace di questa e altre indicibili brutalità. La polizia concentra le indagini su un sospettato, ma Strike è sempre più convinto che lui sia innocente: non rimane che prendere in mano il caso insieme a Robin e immergersi nei mondi oscuri e contorti degli altri tre indiziati. Ma nuovi, disumani delitti stanno per essere compiuti, e non rimane molto tempo...

[3]: Harry Potter e il prigioniero di Azkaban
5 0 0
Libri Moderni

Rowling, J. K.

[3]: Harry Potter e il prigioniero di Azkaban : romanzo / J. K. Rowling ; illustrazioni di Serena Riglietti ; traduzione di Beatrice Masini

Abstract: Tra colpi di scena, mappe stregate e ippogrifi scontrosi, zie volanti e libri che mordono, Harry Potter conduce il lettore nel terzo capitolo delle sue avventure. Harry, giovane studente della prestigiosa Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, è questa volta alle prese con un famigerato assassino che, evaso dalla terribile prigione di Azkaban, gli sta dando la caccia per ucciderlo. Forse questa volta nemmeno la scuola di magia, nemmeno gli amici più cari potranno aiutarlo, almeno fino a quando si nasconderà tra di loro un traditore... Il terzo libro della serie di Harry Potter viene riproposto, in brossura, in concomitanza con l'uscita del quarto film ispirato al maghetto. br / Fonte: IBS

Cose che avrei preferito non dire
5 0 0
Libri Moderni

Ahern, Cecelia

Cose che avrei preferito non dire / Cecelia Ahern ; traduzione di Ilaria Katerinov

Milano : Rizzoli, 2012

Rizzoli best

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 2
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: La vita di Lucy Silchester è perfetta: amore, carriera, soldi. Ok, fermi tutti, forse le cose non stanno esattamente così... Perché Lucy, quasi trent'anni e una istintiva avversione nei confronti della verità, ha fatto delle piccole, grandi bugie che ogni giorno inventa per se stessa e per gli altri uno scudo per proteggersi dalla realtà. Una realtà che, al momento, consiste in un lavoro più adatto a uno zombie che a un essere umano; un monolocale con la moquette così sporca da consentire di scriverci sopra senza rimorsi; un gatto ermafrodita e incontinente e un ex fidanzato perfetto che, piantandola, l'ha condannata al rimpianto e all'autocommiserazione. Fino al giorno in cui trova uno strano biglietto ad attenderla sulla soglia di casa. È l'invito a presentarsi a un colloquio esplorativo con un fantomatico quanto insistente personaggio che si fa chiamare Vita. Ad attenderla, in uno squallido ufficio che puzza di umido e di deodorante da quattro soldi, Lucy trova un uomo di mezza età malvestito e dall'aria stravolta. Che dimostra di conoscerla meglio di chiunque altro e si offre di aiutarla a essere finalmente se stessa. Chi è veramente quel tipo? Che cosa nasconde dietro i modi bruschi e l'irritante talento nel mettere a nudo ogni dubbio, debolezza, terrore che abbiano mai attraversato la mente di Lucy? Ma soprattutto, riuscirà Lucy, con o senza il suo aiuto, a ritrovare il coraggio di amare di nuovo?

Il club degli incorreggibili ottimisti
5 1 0
Libri Moderni

Guenassia, Jean-Michel

Il club degli incorreggibili ottimisti : romanzo / Jean-Michel Guenassia ; traduzione di Francesco Bruno

Milano : Salani, 2010

Abstract: Parigi, 1959. Sono anni vertiginosi: la Seconda guerra mondiale è finita da troppo poco tempo per essere Storia, la guerra d'Algeria segna le vite dei francesi d'oltremare. Michel Marini, undici anni, figlio di immigrati italiani, esce dall'infanzia e si affaccia a un'adolescenza inquieta e piena di emozioni. Vagabonda per il quartiere, si ritrova con gli amici a giocare a calcio ballila; un giorno entra in un bistrò, il Balto. È attratto da una stanza sul retro dove si ritrova un gruppo di uomini, che parlano un francese a volte approssimativo e portano dentro di sé storie e passioni sconosciute.

L' aquila di Trieste : l'ultimo Cavaliere di Maria Teresa narra la propria vita / Goffredo de Banfield ; commenti integrativi di Gunther Martin ; [traduzione di Gabriella Mack Perazzoni]
5 0 0
Libri Moderni

BANFIELD, Goffredo de

L' aquila di Trieste : l'ultimo Cavaliere di Maria Teresa narra la propria vita / Goffredo de Banfield ; commenti integrativi di Gunther Martin ; [traduzione di Gabriella Mack Perazzoni]

Trieste : Lint, 1984 (4. rist. 1987)

War Horse
5 0 0
Videoregistrazioni: DVD

War Horse / [regia] Steven Spielberg ; [interpreti] Emily Watson, David Thewlis, Peter Mullan

Milano : Dreamworks Pictures, 2012

Abstract: Inghilterra, prima guerra mondiale. Il giovane Albert alleva e addestra il suo cavallo Joey. Il conflitto bellico li allontana quando Joey diventa un "War Horse", un cavallo da guerra impiegato in azioni militari prima per i francesi e poi per i tedeschi. Lo straordinario legame che lo unisce ad Albert spingerà Joey a compiere un viaggio eroico, attraverso i duri scenari della guerra, che cambierà e ispirerà le vite di tutti coloro che incontrerà sul suo cammino. Albert intanto, con grande coraggio, si arruolerà per ritrovare il suo cavallo mai dimenticato.

Gattaca
5 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Gattaca : la porta dell'universo / Etan Hawke, Uma Thurman, Jude Law ; [written and directed by Andrew Niccol ; music composed and conducted by Michael Nyman ; produced by Danny Devito, Michael Shamberg, Stacey Sher]

[S. l.] : Sony pictures home entertainment, 2008

Abstract: In un futuro “non troppo lontano” il mondo è governato dall'ingegneria genetica che divide gli esseri umani in Validi (concepiti in provetta col DNA manipolato) e Non Validi (gli altri, nati col vecchio sistema), considerati dei paria. Per diventare cosmonauta ed essere inviato su Titano, satellite di Saturno, un Non Valido ribelle (E. Hawke) assume l'identità anagrafica di un Valido (J. Law), finito su una sedia a rotelle e suo complice e, dopo pericoli e peripezie, parte. 1° film del neozelandese A. Niccol, anche sceneggiatore. Conta più la cornice che il quadro, per merito dell'impianto scenografico del polacco Slawomir Idziak e le musiche dell'inglese Michael Nyman, assiduo collaboratore di P. Greenaway. Il quadro, cioè il racconto, è lambiccato, confuso e fiacco con personaggi poco interessanti. Peccato: questo “mondo nuovo” alla Huxley così asettico e totalitario, così soft nella mimetizzata violenza del potere, era una tela di fondo bizzarra e originale. Fonte: Mymovies.it

Il mio vicino Totoro
5 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Miyazaki, Hayao = 宮崎 駿

Il mio vicino Totoro / un film di Hayao Miyazaki ; [storia originale e sceneggiatura di Hayao Miyazaki ; musica di Joe Hisaishi]

[Roma] : Luckyred homevideo, c2009

Abstract: A volte per vivere un'emozione bisogna aspettare più di vent'anni. Tanti ne sono passati infatti da quando apparve nei cinema giapponesi Il mio vicino Totoro, diretto da Hayao Miyazaki , già regista di culto in patria grazie ai successi di Nausicaa e Laputa. Con Totoro il regista raccontava per la prima volta il mondo a lui più caro, quello dei bambini, in cui il dettaglio più insignificante rappresenta una grande scoperta e un sentiero poco battuto è l'inizio di una grande avventura. La storia, ambientata negli anni '50, racconta l'indimenticabile estate vissuta dalle sorelle Satsuki e Mei (la prima di 11 anni e la seconda di 4), trasferitesi assieme al padre a Matsu no Gô, un piccolo villaggio di campagna circondato da foreste, campi coltivati, fiumi e molte risaie, lontanissimo dagli stereotipi del Giappone supertecnologico, per stare più vicine alla madre, ricoverata in ospedale per una malattia. La piccola Mei, dopo aver esplorato la casa e i dintorni, s'imbatte in una piccolo e curioso animaletto bianco con due buffe orecchie:seguendo le sue tracce, giunge ad un altissimo albero di canfora al cui interno vive Totoro, lo spirito dei boschi, una enorme creatura pelosa e morbida. Totoro si dimostrerà gentile con le due bambine e permetterà loro di ritrovarsi quando Mei, allontanatasi per portare un regalo alla madre, si perderà nel dedalo di stradine in mezzo al verde. In Totoro l'inventiva e la creatività di Miyazaki sono ai massimi livelli: la "famiglia" di Totoro, le piccole entità fatte di fuliggine, il soffice e sornione Gatto-Bus (che i bambini possono conoscere "dal vivo" al Museo Ghibli in Giappone), l'incredibile intelligenza e poesia di alcune sequenze (l'attesa dell'autobus sotto la pioggia, forse la più emozionante nella sua garbata semplicità) dimostrano il valore assoluto della pellicola. Una fiaba moderna, un film dichiaratamente per bambini ma dal quale, come in tutte le pellicole di Miyazaki del resto, anche gli adulti possono e dovrebbero trarre insegnamento. Qui è racchiusa l'intera poetica miyazakiana: c'è l'amore per l'ambiente, per i bambini, il rimpianto per un passato in cui la società era più grabata e gentile verso il prossimo. Ciò che stupisce, ma non troppo, del film, è la sua innata freschezza a vent'anni di distanza dal suo esordio nei cinema nipponici. Un'opera indispensabile, graziata, per una volta, da un adattamento italiano encomiabile. Fonte: Mymovies.it

Innamorarsi a Manhattan
5 1 0
Videoregistrazioni: DVD

Levin, Mark

Innamorarsi a Manhattan / [directed by Mark Levin ; written by Jennifer Flackett ; music by Chad Fischer ; director of photography Tim Orr]

Milano : Twentieth century Fox home entertainment, c2007

Abstract: New York. Manhattan. Gabe ha 11 anni e si è sempre e solo interessato di basket e videogiochi. Al corso di karate incontra e conosce Rosemary, ragazzina vispa e vivace. Gabe per la prima volta inizia a guardare l’altro sesso con occhi diversi e interessati. E capirà e scoprirà le gioie e le ansie della prima cotta della vita. Commedia sentimentale e romantica, ambientata nella New York che tutti conosciamo grazie proprio alle infinite pellicole che l’hanno consacrata città simbolo dell’amore, Innamorarsi a Manhattan non si eleva e non si distingue dalle altre innumerevoli commedie leggere e un po’ superficiali che stanno invadendo la cinematografia contemporanea: unica differenza è che i protagonisti sono due ingenui e spontanei undicenni. Questo, grazie anche a una sceneggiatura lineare e semplice, dona al film un alone di freschezza che si respira durante tutta la sua durata, conferendogli le sembianze di una simpatica favola moderna (con tanto di genitori separati). A fare da sfondo a litigi, incomprensioni, primi dubbi e incertezze, una New York patinata, fotografata nei suoi luoghi simbolo, a partire dall’immancabile Central Park. Il regista Mark Levin, che ha scritto anche la sceneggiatura insieme alla moglie, firma questo suo film d’esordio con consapevolezza e un umorismo spesso colto (con tanto di citazioni cinematografiche), riuscendo a creare una pellicola comunque interessante, nonostante la trama semplice e già nota. Usando la forma del diario del bambino, che racconta le sue peripezie in prima persona, riesce a far sorridere e, se si vuole, anche a commuovere. Fonte: Letizia della Luna su Mymovies.it

Chourmo : il cuore di Marsiglia / Jean-Claude Izzo ; traduzione dal francese di Barbara Ferri
5 1 0
Libri Moderni

Izzo, Jean-Claude

Chourmo : il cuore di Marsiglia / Jean-Claude Izzo ; traduzione dal francese di Barbara Ferri

Roma : e/o, 2000

Tascabili [Edizioni e/o] ; 124

Copertina
5 1 0
Videoregistrazioni: DVD

Tarkovskij, Andrej Arsenʹevič

Stalker [DVD] / un film di Andreij Tarkovskij ; tratto dal racconto Pic-nic sul ciglio della strada di Arkadij e Boris Strugatskij ; fotografia Aleksandr Knjazinskiy ; montaggio L. Fejginova ; scenografia Andreij Tarkovskij ; musica Eduard Artemev ; sceneggiatura Arkadij e Boris Strugatskij ; regia Andreij Tarkovskij

Campi Bisenzio : General Video Recording, c2004

Abstract: Forse un meteorite, oppure la visita di alieni? Fatto sta che, nei pressi di un centro abitato, s'è creata una strana "Zona", un luogo dove avvengono fenomeni inspiegabili e al centro del quale sorge la "Stanza dei desideri". Le autorità, inizialmente, hanno mandato degli uomini per perlustrarla, ma quelli non sono tornati. S'è quindi pensato bene di recintarla con del filo spinato, mettendovi a guardia i soldati affinché nessuno vi abbia accesso. Gli "stalker" sono delle guide illegali, gli unici che riescono a muoversi all'interno della Zona senza rischiare la vita. Molte persone sono disposte a pagarle pur di raggiungere la Stanza dei desideri. br Il film ci racconta l'escursione di uno Stalker, di uno scienziato (il "Professore") e di uno scrittore disilluso (lo "Scrittore"). Le immagini "fuori" dalla Zona sono in bianconero, quelle "dentro" a colori. In quel luogo, il cammino deve seguire precise regole, che, se trasgredite, possono portare anche alla morte: la via diretta non è la più breve, e non si può passare due volte per lo stesso tratto; e, rivela lo Stalker, la Zona (che sembra una banale campagna disabitata) è un organismo in continuo mutamento: ciò ch'era sicuro prima ora può essere impervio e pericoloso. Se lo Scrittore (lo scettico del terzetto) si dimostra spesso indisciplinato, suscitando l'apprensione della guida, il Professore segue invece scrupolosamente tutte le indicazioni: ha in mente un progetto ben preciso, distruggere la Stanza con una la bomba atomica che cela nello zaino. Le suppliche dello Stalker lo fanno desistere. Né il Professore né lo Scrittore accettano però di varcare la soglia della Stanza dei desideri. br Ritroviamo i tre nel bar da dove è cominciato il loro viaggio. La moglie dello Stalker viene a prendere quest'ultimo, portando con sé anche la figlia Martiska, una bambina che non ha l'uso delle gambe (risente infatti degli effetti negativi della Zona assorbiti dal padre). Lo Stalker è profondamente deluso dall'incredulità dei suoi due compagni: a casa, la moglie lo rincuora. Nell'ultima inquadratura (a colori) vediamo Martiska spostare tre bicchieri con la sola forza dello sguardo.