I libri più votati nel sistema

Trovati 99 documenti.

[2]: Insurgent
4 1 0
Materiale linguistico moderno

Roth, Veronica

[2]: Insurgent / Veronica Roth

Novara : De Agostini, 2013

Abstract: Una scelta può cambiare il destino di una persona... o annientarlo del tutto. Ma qualsiasi essa sia, le conseguenze vanno affrontate. Mentre il mondo attorno a lei sta crollando, Tris cerca disperatamente di salvare tutti quelli che ama e se stessa, e di venire a patti con il dolore per la perdita dei suoi genitori e con l'orrore per quello che è stata costretta a fare. La sua iniziazione avrebbe dovuto concludersi con una cerimonia per celebrare il proprio ingresso nella fazione degli Intrepidi, ma invece di festeggiare la ragazza si è ritrovata coinvolta in un conflitto più grande di lei... Ora che la guerra tra le fazioni incombe e segreti inconfessabili riemergono dal passato, Tris deve decidere da che parte stare e abbracciare completamente il suo lato divergente, anche se questo potrebbe costarle più di quanto sia pronta a sacrificare.

[3]: Il canto della rivolta
4 2 0
Materiale linguistico moderno

Collins, Suzanne

[3]: Il canto della rivolta / Suzanne Collins ; traduzione di Simona Brogli

Milano : Mondadori, 2012

Chrysalide

Fa parte di: Hunger Games / Suzanne Collins

Abstract: Contro ogni previsione, Katniss Everdeen è sopravvissuta all'Arena degli Hunger Games. Due volte. Ora vive in una bella casa, nel Distretto 12, con sua madre e la sorella Prim. E sta per sposarsi. Sarà una cerimonia bellissima, e Katniss indosserà un abito meraviglioso. Sembra un sogno, invece è un incubo. Katniss è in pericolo. E con lei tutti coloro a cui vuole bene. Tutti coloro che le sono vicini. Tutti gli abitanti del Distretto. Perché la sua ultima vittoria ha offeso le alte sfere, a Capitol City. E il presidente Snow ha giurato vendetta. Comincia la guerra. Quella vera. Al cui confronto l'Arena sembrerà una passeggiata.

Io uccido
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Faletti, Giorgio

Io uccido / Giorgio Faletti

Milano : Baldini & Castoldi, c2002

Romanzi e racconti ; 241

Abstract: Un DJ di radio Monte Carlo riceve, durante la sua trasmissione notturna, una telefonata delirante. Uno sconosciuto rivela di essere un assassino. Il caso viene archiviato come uno scherzo di pessimo gusto. Il giorno dopo un pilota di Formula Uno e la sua compagna vengono trovati orrendamente mutilati. Da questo momento ha inizio una serie di delitti, preceduti ogni volta da una telefonata con un indizio sulla prossima vittima e sottolineati da una scritta tracciata con il sangue: «io uccido». Non c'è mai stato un serial killer nel Principato di Monaco. Adesso c'è. Il romanzo d'esordio nel thriller del comico italiano.

Breaking dawn
4 1 0
Materiale linguistico moderno

Meyer, Stephenie

Breaking dawn / Stephenie Meyer

New York : Little, Brown and company, 2009

Abstract: Twilight tempted the imagination ...New Moon made readers thirsty for more ...Eclipse turned the saga into a worldwide phenomenon ...And now - the book that everyone has been waiting for ...Breaking Dawn. In the much anticipated fourth book in Stephenie Meyer's love story, questions will be answered and the fate of Bella and Edward will be revealed.

Cronache del Mondo emerso
4 3 0
Materiale linguistico moderno

Troisi, Licia

Cronache del Mondo emerso : [la trilogia completa] / Licia Troisi

Milano : Mondadori, 2006

I Grandi

Abstract: La speranza di pace di un intero mondo è legata al suo destino, ma Nihal della Torre di Salazar non l'avrebbe mai immaginato. Grandi occhi viola, orecchie appuntite, capelli blu e un'incredibile forza e agilità, Nihal sceglie di diventare un guerriero quando il feroce Tiranno e le sue armate di mostri e spiriti attaccano la Terra del Vento. Per salvare il Mondo Emerso dalla distruzione, Nihal affronterà legioni di agghiaccianti nemici, cavalieri su dorso di drago e i mille pericoli della ricerca di un talismano dai poteri infiniti, ma dovrà ridurre al silenzio anche i fantasmi che tormentano la sua mente. Mentre la battaglia imperversa, sempre a un soffio dalla morte e a un passo dalla vittoria, Nihal potrà contare solo su due validi alleati: Sennar, il giovane mago alla ricerca del perduto Mondo Sommerso, e la sua infallibile spada di cristallo nero. Età di lettura: da 11 anni.

Copertina
4 5 0
Materiale linguistico moderno

Giordano, Paolo <1982- >

La solitudine dei numeri primi : romanzo / Paolo Giordano

Milano : Mondadori, 2008

Scrittori italiani e stranieri

Abstract: Alice è una bambina obbligata dal padre a frequentare la scuola di sci. È una mattina di nebbia fitta, lei non ha voglia, il latte della colazione le pesa sullo stomaco. Persa nella nebbia, staccata dai compagni, se la fa addosso. Umiliata, cerca di scendere, ma finisce fuori pista spezzandosi una gamba. Resta sola, incapace di muoversi, al fondo di un canale innevato, a domandarsi se i lupi ci sono anche in inverno. Mattia è un bambino molto intelligente, ma ha una gemella, Michela, ritardata. La presenza di Michela umilia Mattia di fronte ai suoi coetanei e per questo, la prima volta che un compagno di classe li invita entrambi alla sua festa, Mattia abbandona Michela nel parco, con la promessa che tornerà presto da lei. Questi due episodi iniziali, con le loro conseguenze irreversibili, saranno il marchio impresso a fuoco nelle vite di Alice e Mattia, adolescenti, giovani e infine adulti. Le loro esistenze si incroceranno, e si scopriranno strettamente uniti, eppure invincibilmente divisi. Come quei numeri speciali, che i matematici chiamano "primi gemelli": due numeri primi vicini ma mai abbastanza per toccarsi davvero. Un romanzo d'esordio che alterna momenti di durezza e spietata tensione a scene rarefatte e di trattenuta emozione, di sconsolata tenerezza e di tenace speranza.

Canone inverso
4 2 0
Materiale linguistico moderno

Maurensig, Paolo

Canone inverso : romanzo / Paolo Maurensig

Milano : Mondadori, 1996

Abstract: Il canone, in musica è la forma più popolare di imitazione contrappuntistica. Lo si ritrova in tutti i canti a più voci. Il tema principale può essere tuttavia esposto anche rovesciando specularmente gli intervalli, come nel canone inverso. Questa è la definizione tecnica, ben nota a musicisti, musicofili, melomani, appassionati, a tutti coloro che hanno studiato musica, magari fin da bambini, per compiacere i genitori, e che da adulti sono diventati ascoltatori competenti, forse anche discreti esecutori. Come lo scrittore che racconta questa storia. Uno scrittore che, per quanto possa considerarsi un fine intenditore, non è mai riuscito a concepire un'avventura appassionante che avesse come protagonista la musica, proprio perché la musica viene da lui considerata, secondo vecchia tradizione, come il classico “superamento” della passione. Fino al giorno in cuio incontra, in un'osteria viennese, uno strano violinista ambulante, le cui vesti miserabili non bastano a coprire l'inspiegabile presenza di un prezioso violino e le cui pose volgari non riescono a nascondere il tratto sprezzante dell'uomo superiore caduto in disgrazia. E quando dal suo violino si liberano con assoluta naturalezza le note della difficilissima, quasi impossibile Ciaccona di Bach, croce di ogni virtuoso, il narratore non può restare all'oscuro: chi è davvero Jenö Varga? In seguito a quali disavventure un musicista eccezionale si è ridotto a trascinare per bettole e osterie un talento che avrebbe potuto aprirgli i palcoscenici più celebri del mondo? La notte è lunga e c'è tutto il tempo di ascoltare una storia terribile, il racconto di quando la musica diventa perdizione, l'insegnamento umiliazione e il talento decade, nella considerazione di un mondo attaccato dalla follia, da dono divino a muto retaggio del sangue. Come in La variante di Lüneburg, Maurensig costruisce un'avventura in cui le sorprese, i trasalimenti, i colpi di scena non sono puri espedienti narrativi ma simboli drammatici dello scontro tra le inquietudini, la delicatezza delle anime individuali e la ferocia della storia di questo secolo.

The giver
4 1 0
Materiale linguistico moderno

Lowry, Lois

The giver = Il donatore / Lois Lowry ; prefazione di Tommaso Pincio

Firenze ; Milano : Giunti, c2010

Abstract: Jonas ha dodici anni e vive in un mondo perfetto. Nella sua Comunità non esistono più guerre, differenze sociali o sofferenze. Tutto quello che può causare dolore o disturbo è stato abolito, compresi gli impulsi sessuali, le stagioni e i colori. Le regole da rispettare sono ferree ma tutti i membri della Comunità si adeguano al modello di controllo governativo che non lascia spazio a scelte o profondità emotive, ma neppure a incertezze o rischi. Ogni unità familiare è formata da un uomo e una donna a cui vengono assegnati un figlio maschio e una femmina. Ogni membro della Comunità svolge la professione che gli viene affidata dal Consiglio degli Anziani nella Cerimonia annuale di dicembre. E per Jonas quel momento sta arrivando... (IBS)

Copertina
4 2 0
Materiale linguistico moderno

Zusak, Markus

La bambina che salvava i libri / Markus Zusak ; traduzione di Gian M. Giughese

[Milano] : Frassinelli, 2007

Abstract: Fu a nove anni che Liesel iniziò la sua brillante carriera di ladra. Certo, aveva fame e rubava mele, ma quello a cui teneva veramente erano i libri, e più che rubarli li salvava. Il primo fu quello caduto nella neve accanto alla tomba dove era stato appena seppellito il suo fratellino. Stavano andando a Molching, vicino a Monaco, dove li aspettavano i loro genitori adottivi. Il secondo, invece, lo sottrasse al fuoco di uno dei tanti roghi accesi dai nazisti. A loro piaceva bruciare tutto: case, negozi, sinagoghe, persone... Piano piano, con il tempo ne raccolse una quindicina, e quando affidò la propria storia alla carta si domandò quando esattamente la parola scritta avesse incominciato a significare non solamente qualcosa, ma tutto. Accadde forse quando vide per la prima volta la libreria della moglie del sindaco, un'intera stanza ricolma di volumi? Quando arrivò nella sua via Max Vandenburg, ex pugile ma ancora lottatore, portandosi dietro il "Mein Kampf" e infinite sofferenze? Quando iniziò a leggere per gli altri nei rifugi antiaerei? Quando s'infilò in una colonna di ebrei in marcia verso Dachau? Ma forse queste erano domande oziose, e ciò che realmente importava era la catena di pagine che univa tante persone etichettate come ebree, sovversive o ariane, e invece erano solo poveri esseri legati da spettri, silenzi e segreti. (Fonte: IBS)

Gorky Park
4 1 0
Materiale linguistico moderno

Cruz Smith, Martin

Gorky Park / Martin Cruz Smith ; traduzione di Pier Francesco Paolini

Milano : Mondadori, 1982

Avrò cura di te
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Gramellini, Massimo - Gamberale, Chiara

Avrò cura di te : romanzo / di Massimo Gramellini e Chiara Gamberale

Milano : Longanesi, 2014

La gaja scienza ; 1156

Abstract: Gioconda detta Giò ha trentacinque anni, una storia familiare complicata alle spalle, un'anima inquieta per vocazione o forse per necessità e un unico, grande amore: Leonardo. Che però l'ha abbandonata. Smarrita e disperata, si ritrova a vivere a casa dei suoi nonni, morti a distanza di pochi giorni e simbolo di un amore perfetto. La notte di San Valentino, Giò trova un biglietto che sua nonna aveva scritto all'angelo custode, per ringraziarlo. Con lo sconforto, ma anche il coraggio, di chi non ha niente da perdere, Giò ci prova: scrive anche lei al suo angelo. Che, incredibilmente, le risponde. E le fa una promessa: avrò cura di te. L'angelo ha un nome: Filemone, ha una storia. Soprattutto ha la capacità di comprendere Giò come Giò non si è mai compresa. Di ascoltarla come non si è mai ascoltata. Nasce così uno scambio intenso, divertente, divertito, commovente, che coinvolge anche le persone che circondano Giò. Uno scambio che indaga non solo le mancate ragioni di Giò: ma le mancate ragioni di ognuno di loro. Perché a ognuno di loro, grazie a Filemone, voce dell'interiorità prima che dell'aldilà, sia possibile silenziare la testa e l'istinto. Per ascoltare il cuore. Anche e soprattutto quando è chiamato a rispondere a prove complicate, come quella a cui sarà messa davanti Giò proprio dal suo fedele Filemone, in un finale sorprendente che sembrerà confondere tutto. Ma a tutto darà un senso.

Diario di una schiappa 3. Vita da cani
4 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Diario di una schiappa 3. Vita da cani = Diary of a wimpy kid. Dog days / [Zachary Gordon, Robert Capron, Devon Bostick, Rachael Harris and Steve Zahn ; costume designer Monique Proudhomme ; music supervisor Julia Michels ; music by Edward Shearmur ; film editor Troy Takaki ; production designer Brent Thomas ; director of photography Anthony B. Richmond ; executive producer Jeff Kinney, Jeremiah Samuels ; produced by Nina Jacobson, Brad Simpson ; based on the book by Jeff Kinney ; screenplay by Maya Forbes & Wallace Wolodarsky ; directed by David Bowers]

Milano : Twentieth century fox home entertainment, 2012

Abstract: Terza puntata delle avventure del giovane Greg Heffley, creatura nata dalla penna di Jeff Kinney. Questa volta il ragazzo si trova ad affrontare le peripezie di un'estate carica di aspettative ma anche di rischi. Il ragazzo deve affrontare i pericoli di un padre desideroso di approfondire il rapporto con il proprio figlio, di un fratello maggiore che lo costringe a tutto pur di conquistare la ragazza per cui ha una cotta, ma soprattutto il timore di esporsi di fronte alla bella Holly, per cui Greg prova un sentimento che va ben oltre l'amicizia. Tra brutte figure, genitori poco comprensivi, peripezie di ogni tipo, Greg dovrà affrontare i tre mesi più lunghi e imbarazzanti della sua vita.

Avere e non avere
4 1 0
Materiale linguistico moderno

Hemingway, Ernest

Avere e non avere / Ernest Hemingway ; traduzione e introduzione di Vincenzo Mantovani

Milano : Mondadori, 1989

Scrittori del Novecento [Mondadori] ; 28

Cogan
4 1 0
Videoregistrazioni: DVD

Dominik, Andrew

Cogan : killing them softly / un film di Andrew Dominik ; [interpreti] Brad Pitt, Scott McNairy, Ben Mendelsohon, James Gandolfini, Ray Liotta

[S.l.] : Eagle Pictures, 2013

Abstract: JFranky e il suo socio, due piccoli delinquenti, accettano il colpo che gli viene proposto e svaligiano una bisca clandestina. La colpa dovrebbe ricadere sul gestore, per via di un suo vecchio errore. Ma le cose si complicano. La mafia fa allora appello a Jackie Cogan, perché regoli i conti e restauri i rapporti di potere. Dopo L'assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford, il regista neozelandese Andrew Dominik ha scoperto e divorato l'opera omnia di George V. Higgins, ex procuratore aggiunto di Boston e indubbia conoscenza letteraria di Tarantino. Quindi ha scelto di adattare "Cogan's Trade", un libro del 1974. Realisti nell'accezione della realtà quando supera la fantasia, i romanzi di Higgins sono fatti di dialoghi e il film di Dominik è abile a non perderseli, ma non aggiunge molto altro. Alla base dell'adattamento, al di là dello spostamento in Lousiana nei giorni in cui Bush sta per lasciare il posto ad Obama, c'è un'idea di attualità: l'economia è in crisi, tutta l'economia, anche quella mafiosa. La cupola è un sistema e, esattamente come quello bancario, prevede debiti e crediti, interessi da "pagare", costi da sostenere. Assoldare un killer richiede un esborso, ma il prezzo si alza in base alle garanzie offerte dal soggetto e si abbassa quando non c'è denaro in giro, proprio come ogni altro commercio di questi tempi. La metafora, che il regista esplica punteggiando la crime story con i discorsi politici sullo stato dell'economia americana provenienti dalle autoradio e dalle televisioni, si spinge evidentemente più in là, fino ad accusare i governanti di essere, al pari dei banchieri, dei criminali e dei truffatori, imprese private a scopo di lucro. Ma è un'idea e una soltanto e non è ripetendola ad ogni occasione che il film si riempie. Anzi. Dopo un inizio accattivante, per il tono comico-cinico dei dialoghi e le facce messe in campo, si svuota progressivamente, procedendo verso il nulla. Nonostante gli uomini giusti al posto giusto, specie Ray Lotta e Gandolfini, ma anche Pitt e Ben Mendelsohn nei panni del più folle della brigata, Russel, Killing them softly gira su se stesso, fagocitato dalla logica del sistema chiuso che fotografa. Accade molto poco, la scrittura brillante è però afona in materia di contenuti, lo stile indebitato con modelli migliori. Così che il risultato è allo stesso tempo pretenzioso e routinario. [Fonte: Marianna Cappi per MyMovies]

Il braccialetto della felicità
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Hill, Melissa

Il braccialetto della felicità / Melissa Hill

Milano : Rizzoli, 2014

BUR. I bellissimi

Abstract: Una chiave di Tiffany, un piccolo uovo tempestato di diamanti, la torre Eiffel in miniatura. Sono solo alcuni dei ciondoli sul braccialetto che Holly, responsabile di un negozio di abiti vintage a Manhattan, trova nascosto nella tasca di una magnifica giacca Chanel di velluto rosso. Quando il tentativo di risalire al nome della proprietaria fallisce, Holly, al cui polso per combinazione tintinna un bracciale quasi identico, si getta in una vera e propria avventurosissima indagine. Perché ogni ciondolo, Holly ne è certa, celebra un momento speciale, un punto di svolta, un ricordo prezioso nella vita di colei che lo ha scelto. E così, studiandone i dettagli, la provenienza e le minuscole incisioni, e ricostruendone a poco a poco la storia, Holly scopre le tappe di un’esistenza vissuta intensamente, con passione e con coraggio. E si avvicina senza saperlo all’attimo fatale in cui anche la sua vita di mamma single sognatrice e un po’ svagata, appassionata di vecchi film e abiti da favola, svolterà in una direzione inattesa. Regalandole, nella notte più romantica dell’anno, l’incontro con l’uomo che il destino ha scelto per lei. Dopo i clamorosi bestseller Un regalo da Tiffany e Innamorarsi a New York, Il braccialetto della felicità è il nuovo romanzo di Melissa Hill, delizioso e confortante come una cioccolata calda in una giornata d’inverno.

Inferno
4 1 0
Materiale linguistico moderno

Brown, Dan

Inferno / Dan Brown ; traduzione di Nicoletta Lamberti, Annamaria Raffo, Roberta Scarabelli

Milano : Mondadori, 2013

Omnibus

Abstract: Robert Langdon, il professore di simbologia di Harvard, è il protagonista di un'avventura che si svolge in Italia, incentrata su uno dei capolavori più complessi e abissali della letteratura di ogni tempo: l'"Inferno" di Dante. Langdon combatte contro un terribile avversario e affronta un misterioso enigma che lo proietta in uno scenario fatto di arte classica, passaggi segreti e scienze futuristiche. Addentrandosi nelle oscure pieghe del poema dantesco, Langdon si lancia alla ricerca di risposte e deve decidere di chi fidarsi... prima che il mondo cambi irrimediabilmente.

[9] L'ombra della profezia
4 1 0
Materiale linguistico moderno

Martin, George R. R.

[9] L'ombra della profezia : cronache del ghiaccio e del fuoco / George R. R. Martin ; traduzione di Sergio Altieri e Michela Benuzzi

Milano : Mondadori, 2007

Abstract: In spettrali campi di battaglia e tetre fortezze in rovina, fra città tramutate in cimiteri e terre ridotte a ossari, la spaventosa guerra dei cinque re volge ormai al termine. Eppure, in questa apparentemente consolidata "pace del re", nuove, inattese forze sono pronte a sferrare attacchi cruenti. Guidati dal famigerato re Occhio-di-corvo, gli uomini di ferro, eredi di un culto guerriero dimenticato da secoli, si sono lanciati all'invasione del sudovest del reame, costringendo la regina Cersei e il Trono di spade ad affrontare una nuova, inattesa prova di forza. E dalle brume di una memoria lasciata troppo a lungo sepolta, un'antica, sinistra profezia potrebbe minacciare la stessa regina. Non sembra esistere una fine al banchetto dei corvi. E, forse, l'ora del destino sta per scoccare perfino per le prede più inattaccabili.

The danish girl
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Ebershoff, David

The danish girl / David Ebershoff

[S.l.] : Giunti, 2016

Scrittori Giunti

Abstract: Che cosa succede quando vedi la persona che ami cambiare radicalmente sotto i tuoi occhi? Tutto nasce da un semplice favore che una moglie chiede a suo marito durante una giornata qualsiasi. "The Danish Girl" di David Ebershoff, un romanzo sui lati oscuri e misteriosi dell'amore e della sensualità. Siamo a Copenaghen, inizi Novecento: entrambi stanno dipingendo nel loro atelier, lui realizza paesaggi velati dalla nebbia del Nord; lei ritrae su enormi tele i ricchi committenti della borghesia cittadina. Proprio per completare uno di questi lavori, il ritratto di una nota cantante d'opera, Greta domanda al marito di posare in abiti femminili. Da principio Einar è riluttante, ma presto viene completamente sedotto dal morbido contatto della stoffa sulla sua pelle. Via via che si abbandona a questa esperienza, il giovane entra in un universo sconosciuto, provando un piacere che né lui né Greta avrebbero mai potuto sospettare. Quel giorno Einar ha un'autentica rivelazione: scopre infatti che la sua anima è divisa in due e forse lo è stata sempre: da una parte l'artista malinconico e innamorato di sua moglie, dall'altra Lili, una donna mossa da un prepotente bisogno di vivere...

Bel Ami
4 0 0
Film

Bel Ami : storia di un seduttore / diretto da Declan Donnellan, Nick Ormerod

[Italia] : RAI Cinema-01 Distribution, 2012

Abstract: Georges Duroy è un giovane arrampicatore sociale che nella Parigi di fine Ottocento riesce a farsi strada nei salotti dell'alta società francese deciso ad abbandonare la sua condizione di estrema povertà. Utilizzando le sue doti e il suo potere di seduzione passa dall'abbraccio di una prostituta a relazioni appassionate con donne ricche e belle, in una società in cui la politica e il mondo dell'informazione sono in competizione, mentre il sesso è potere e la celebrità un'ossessione.