I libri per i bambini tra 0 - 5 anni e ovviamente...per i loro genitori :)

Includi: tutti i seguenti filtri
× Nomi Corentin, Philippe

Trovati 7 documenti.

Pluf!
0 0 0
Libri Moderni

Corentin, Philippe

Pluf! / Philippe Corentin

Milano : Babalibri, 2000

Abstract: Un lupo affamato vede un bel pezzo di formaggio nel pozzo. Si sporge per prenderlo ma... pluf! e vi casca dentro. Chi potrà salvarlo? Età di lettura: da 6 anni. Fonte: L'editore

Patatrac!
0 0 0
Libri Moderni

Corentin, Philippe

Patatrac! / Philippe Corentin

Milano : Babalibri, c2006

Abstract: Il lupo è sempre cattivo, ha sempre fame, mangia i conigli perché è cattivo o è incattivito a forza di vedere conigli che gli scappano sotto gli occhi? È davvero così cattivo o forse è solo molto, molto triste perché nessuno lo festeggia nel giorno del suo compleanno? Età di lettura: da 4 anni.

Papà!
0 0 0
Libri Moderni

Corentin, Philippe

Papà! / Philippe Corentin

Milano : Babalibri, c1999

Abstract: “Papà! Papà! C’è un mostro nel mio letto!” grida il cucciolo impaurito da sotto le coperte. Solo che i protagonisti non sono quelli che ci si aspetta: il cucciolo è un piccolo dinosauro verde, e il mostro che gli fa paura è un bimbo infilato sotto le coperte con lui! Ci penseranno mamma e papà dinosauri a tranquillizzarlo, in fondo è solo un brutto sogno fatto dopo aver mangiato troppa torta di piedi di millepiedi. Un libro divertente per ridere insieme ai propri bimbi su uno dei timori più comuni che li assalgono nel lettino. La storia gioca sulla doppia prospettiva del bimbo e del mostrino, entrambi terrorizzati dalla presenza dell’altro, offrendo uno spunto comico e un punto di vista narrativo originale sul tema della paura. Da raccontare con il sorriso, prima di spegnere la luce e farsi una bella nanna.

I due golosoni
0 0 0
Libri Moderni

Corentin, Philippe

I due golosoni / Philippe Corentin

Milano : Babalibri, c2007

Abstract: Bombolo e il suo cane Baballa sono due gran golosoni, soprattutto di dolci. Ne mangiano tantissimi soprattutto al cioccolato, anche se la mamma li avverte che mangiandone così tanti potrebbero star male. Ma non è ancora stato cucinato il dolce che li metterà KO! Almeno fino a quella sera in cui hanno cominciato ad avere uno strano mal di mare....

L' Africa di Zigomar
0 0 0
Libri Moderni

Corentin, Philippe

L' Africa di Zigomar / Philippe Corentin

Milano : Babalibri, 2001

Abstract: Pippetto vuole andare in Africa come Ginetta, la sua amica rondine. Ma non trova nessuno disposto a portarlo finché non incontra Zigomar, il merlo che conosce tutto. Partono e arrivano in un paese pieno di animali strani. Sarà questa l'Africa?

Quel coso lì
0 0 0
Libri Moderni

Corentin, Philippe

Quel coso lì / Philippe Corentin

Milano : Babalibri, c2005

Abstract: Questa storia è raccontata da un gatto. E questo ha una certa importanza perché, se fosse raccontata da un cane, sarebbe una storia diversa. Non ditelo al gatto, però, perché vi risponderebbe che il cane è incapace persino di raccontare una semplice storia. Il cane è solo capace di fare bau, dare la zampa e prendere la palla. D'altronde questo cane qui, chiamiamolo Quel Coso lì, è stato trovato sul bordo della strada. Non sa stare a tavola e può davvero essere grossolano. Per esempio, si siede sulla poltrona del salotto con quelle zampacce sporche... Età di lettura: da 4 anni.

Signorina Si-salvi-chi-può / Philippe Corentin
0 0 0
Libri Moderni

Corentin, Philippe

Signorina Si-salvi-chi-può / Philippe Corentin

Milano : Babalibri, c2000

Abstract: “Signorina Si salvi chi può” è una storia che va letta e raccontata quando i pargoli sono un po’ cresciuti. Non serve che sappiano la differenza tra il bene e il male (per quella, forse, non basta una vita), ma serve che siano grandi abbastanza per conoscere la favola di Cappuccetto Rosso e aver avuto qualche approccio con Pippi Calzelunghe. Solo così potranno capire la portata irriverente e in fondo innocua della bambina che risponde (forse, magari) al nome di Signorina-si-salvi-chi-può. Philippe Corentin, l’autore, ci regala una monellissima dai capelli rosso fuoco che, cavalcando un maiale, semina il terrore dappertutto, facendo scherzi che divertono solo lei. La mamma, da buona vittima rassegnata, non la prende da parte per farle il “discorsino” ed insegnarle le buone maniere, ma la spedisce con qualche vivere dalla nonna che abita niente popodimeno che dall’altra parte del bosco.Il lupo è appostato famelico ed affabulatore dietro un albero aspettando la sua vittima? Macché, è già nel letto vestito con vestaglia e cuffietta. Si-salvi-chi-può senza troppi indugi entra in casa, sale sul letto e si prende gioco del povero lupo, ponendogli le domande di rito sul colore degli occhi, la lunghezza delle orecchie e la forma dei denti. Poi lo rincorre per tutta casa con un forcone. La bestia è atterrita e viene salvata solo dall’intervento della nonnina, che gli aveva dato ospitalità. Certo, la bimba è estremamente vivace, stra-maleducata, irrimediabilmente fuori dalle righe. Non riusciresti a portarla in pasticceria o in casa di amici senza il timore che combini qualcosa per cui dovrai arrossire per la vergogna. Però lei dei lupi non ha paura. Fonte: romagnamamma.it